La Cittadella di Cronin e la professione medica

Qualche mese fa, molto prima dell’arrivo della pandemia, acquistai, incuriosito dalla copertina, un libro di Archibald J. Cronin intitolato La Cittadella, senza pormi troppi problemi, ma cercando solamente di calarmi a capofitto in una storia ambientata 100 anni fa nella zona meridionale dell’Inghilterra e del laborioso Galles.
Chiariamo, La Cittadella si può considerare ormai un classico, un romanzo d’altri tempi, scritto in tono molto prosaico e molto descrittivo; è il quinto romanzo di Cronin che ha voluto in qualche modo imprimere su carta il segno del suo impegno civile. Continua a leggere

L’amore e l’assenza di Berta Isla

Berta e Tomàs appartengono a due mondi diversi, lei madrilena, lui londinese. Il loro inevitabile amore nasce sui banchi di scuola, forse troppo presto per le relative età. Sono l’immagine di un incontro in cui bellezza e principi morali la fanno da padroni. Ma la loro distanza, fisica, per il lavoro di Tomàs, li vedrà costretti ad aspettarsi e desiderarsi più del dovuto.  Continua a leggere