Fleabag 2, un capolavoro contemporaneo di inequivocabile sarcasmo

Mi sono detto: “No, dai questa volta inizio a guardare Fleabag senza farmi prendere dalla frenesia, puntata, un po’ di giorni, puntata, un po’ di giorni, puntata, ecc.”. Il problema è che quando Phoebe Waller-Bridge ti guarda dalla sua parte dello schermo, io proprio non riesco a resistere, butto nel cesso il mio proposito da buon visitatore seriale e mi sparo 5 o 6 puntate “di fila” della seconda stagione di Fleabag (su Amazon prime). L’ultima, si dice, speriamo di no, e ora vi spiego perché. Continua a leggere